La pasta di legumi nasce non solo per i celiaci ma anche per coloro che cercano una pasta con un alto potere nutrizionale.

È particolarmente ricca di fibre ed ha un elevato contenuto proteico.

Una porzione di 80 g di fusilli o di penne fornisce circa 280-290 kcal, con un ottimo apporto proteico (15-20 g). Il piatto diventa unico e completo, se la pasta viene condita con un ortaggio o una verdura, un cucchiaio olio evo, 2-3 noci o 7-8 mandorle, aromi a piacere.

Il piatto così composto apporta circa 500 kcal e 12 g fibra, non ha glutine; ha un basso indice glicemico e il colesterolo è assente.

La pasta di legumi è idonea a qualunque regime alimentare, sia in caso di alimentazione ipolipidica che nella dieta del diabetico.

Può essere sostituita alla pasta di cereali dato il suo minor indice glicemico, mentre nel regime alimentare contro il sovrappeso e l’obesità può giocare un ruolo fondamentale per l’elevato apporto di fibra e il potere saziante. Può avere effetti benefici sulla regolarità intestinale.

Questa pasta è fortemente consigliabile nei regimi alimentari vegetariani e vegani. Data la sua ricchezza nutrizionale e la qualità delle proteine presenti in essa (medio valore biologico), contribuisce a completare il pool di amminoacidi essenziali nell’ambito di un’alimentazione sana e variata.

Porzione per una persona  > 500 kcal 

 

>> può diventare piatto da asporto per chi pranza fuori 

>> basta aggiungere  un frutto di stagione a scelta o un frullato e il pranzo è completo!

> clicca qui per tutte le ricette

 

credit: dott. ssa nutrizionista Concetta Mauriello

Leave A Reply