Finalmente è primavera!  Di solito l’alimentazione del periodo invernale è più ricca in grassi e calorie e in generale ci si muove poco. Probabilmente abbiamo bisogno di smaltire qualche chilo e quindi di tornare in forma.  In questo periodo di transizione può anche capitare di avvertire senso di stanchezza e di affaticamento.

Il nostro corpo ha bisogno di smaltire le tossine accumulate e, in particolare, i nostri organi – fegato, reni, stomaco, milza – hanno necessità di purificarsi.

Un’alimentazione sana, leggera e rivitalizzante è perfetta per il cambio di stagione che stiamo affrontando.

Ecco qualche consiglio per purificare, e contemporaneamente, ridare energia al proprio corpo:

Acqua e liquidi a volontà

L’acqua è un elemento vitale necessario per il benessere di corpo e mente. E’ la molecola alla base dei fluidi corporei e rappresenta il mezzo in cui avvengono le reazioni metaboliche

L’ideale è bere acqua a volontà (almeno 1 litro e mezzo), sorseggiandola fresca durante tutta la giornata, ma per chi non riesce in questo modo, niente paura! Qualche piccolo trucchetto che può aiutare l’introduzione di liquidi:

  • Acqua, limone e zenzero – bevanda disintossicante, attiva il metabolismo
  • Tè verde – particolarmente salutare per la presenza di polifenoli
  • Tisane e infusi – in particolare  betulla, tarassaco, genzianarabarbaro hanno un’azione depurativa e drenante

>> Le bevande da sorseggiare calde, tiepide o fresche; rigorosamente senza aggiunta di zuccheri

Le verdure ed ortaggi che non devono mancare

  • Spinaci e rucola

> fonti vegetali di ferro, magnesio e potassio; da consumare preferibilmente freschi, nelle insalate ma anche nelle zuppe di legumi e cereali; il pesto di rucola fresco è ottimo per condire la pasta integrale.

>> Per ottimizzarne l’assorbimento, è utile associare agli alimenti ricchi in ferro, quelli ricchi in vitamina C , tipo kiwi o agrumi (anche sotto forma di spremute o frullati).

 ! Bassi livelli di ferro possono causare stanchezza sia mentale che fisica, ma anche inappetenza, difficoltà di concentrazione ed insonnia.

  • Carciofi

> Protettori del fegato e delle vie biliari, hanno un’azione depurativa e diuretica, ottima fonte di fibra; possono avere una azione ipocolesterolemizzante ed epatoprotettiva (rigenerano la cellula epatica)

> Una delle sostanze attiva presente in essi, la cinarina, favorisce la diuresi oltre migliorare la secrezione biliare.

Cereali integrali e legumi

Legumi – fagioli, lenticchie, ceci, fave 

  • Ottima fonte di energia, hanno basso un indice glicemico;  donano senso di sazietà.
  • Eccellente caratteristica nutrizionale è il loro perfetto equilibrio tra carboidrati e proteine, tanto è vero che possono essere considerati piatto unico e completo, specie se associati a verdure o ortaggi e a piccole quantità di frutta secca oleosa.

> la modesta densità energetica e l’elevato apporto di fibra li rendono un alimento fondamentale per chi vuole stare attento alla linea (e/o perdere peso) senza rinunciare a gusto e sazietà

>> possono essere  consumati come alimento principale nelle zuppe e minestre, ma anche nelle insalate con verdure e ortaggi freschi e in associazione a cereali integrali (pasta, riso, farro, orzo)

Cereali  integrali, pseudocereali farro, orzo, grano saraceno, quinoa

  • Così come i legumi, sono una preziosa fonte di fibra e micronutrienti, come antiossidanti, vitamine, minerali. 
  • Hanno un ottimo contenuto in proteine e un ridotto indice glicemico. Sono molto adatti nella dieta del diabetico e nei regimi vegetariani e vegani.

>> utili nel benessere gastrointestinale; danno senso di sazietà grazie alla fibra e al tempo di svuotamento gastrico prolungato.

>> possono essere  consumati come alimento principale nelle zuppe e minestre, ma anche nelle insalate con verdure e ortaggi freschi e in associazione ai legumi 

Più movimento fisico

Da adesso in poi non ci sono più (cattive!!!) scuse per non muoversi: le ore di luce aumentano e le temperature saranno più miti. Quindi è tempo di riattivare il nostro corpo anche con un costante movimento fisico.

Per il risveglio muscolare primaverile un consiglio per tutti è quello di aumentare i passi giornalieri. Come contarli? Semplice! Puoi usare un contapassi (ce ne sono tantissimi a costi contenuti) o utilizzare direttamente il tuo Smartphone (esistono tantissime App contapassi gratis che puoi scaricare).

OBIETTIVI:

  • Tutti i giorni: non scendere mai al di sotto dei 4000 passi (un soggetto molto sedentario ne fa meno di 3000)
  • 5000 passi al giorno la prima settimana, almeno 4 volte a settimana
  • 6000-700 passi dalla seconda settimana in poi
  • per perdere massa grassa e dimagrire: 8000-10000 passi al giorno, almeno 4 volte a settimana

 

credit: dott. ssa nutrizionista Concetta Mauriello

Leave A Reply